Ulti Clocks content
Statistiche
Salto Triplo
Il DVD delle Cascate del Serio
Banner
Alpe Editrice
Casa editrice specializzata in testi di montagna
Banner


Scheda sintetica

  • Punto di partenza e di arrivo: Passo del Vivione (1828 m)
  • Dislivello complessivo: circa 1550 m (sola salita)
  • Distanza percorsa: circa 27 km
  • Tempo impiegato: circa 4 ore e 30 minuti (sola salita)
  • Punti di appoggio: Rifugio Vivione (1828 m); Rifugio Tagliaferri (2328 m)
  • Materiale consigliato: normale da escursionismo
  • Difficoltà: EE
  • Traccia GPS: download

 

Per questa escursione dobbiamo recarci sino in cima al Passo del Vivione, dove sorge l’omonimo rifugio. Dopo aver percorso la bella strada di origine militare (eredità della Grande Guerra), posteggiamo nei pressi del rifugio (1828 m). Sul lato ovest della strada, una palina segnaletica ci indica i sentieri: noi seguiamo la mulattiera che parte da lì, con segnavia 416 e indicazioni per il Passo del Gatto e Rifugio Tagliaferri. Poco prima di raggiungere la Malga Gaffione (circa 1820 m), la traccia abbandona la mulattiera e, piegando a destra, prosegue sulla vecchia traccia militare. Il sentiero continua quindi con pendenza costante lungo quello che fu un camminamento della Linea Cadorna. Per gran parte del percorso fino al rifugio, la traccia procede ben sistemata lungo il versante dei monti, ma, a tratti, l’opera dei militari di cento anni fa ha ceduto alle intemperie e il sentiero si presenta esposto e pericoloso! Dove possibile, il percorso è assistito da catene e cavi metallici, pioli e ponticelli; tuttavia sono molti i tratti in cui del camminamento originale è rimasto solo uno stretto e non sempre sicuro passaggio. Per questo motivo l’escursione viene classificata come EE (anche per la lunghezza) e la si consiglia solo a persone con una certa abitudine ai percorsi stretti ed esposti. Ad ogni modo, seguendo sempre il segnavia 416, con diversi saliscendi e transitando per diversi passi che mettono in comunicazione con l’alta Valle Camonica e con l’Aprica, raggiungiamo infine il bellissimo Rifugio Tagliaferri (2328 m). Dopo una meritata (e consigliata) sosta al rifugio, non ci rimane che ripercorrere al contrario il sentiero fatto all’andata e ritornare quindi all’auto.

Qualche scatto del giretto


Il percorso

Al Passo del Vivione

Dal Passo del Gatto, vista sul percorso fatto

Laghetti di San Carlo e Monte Venerocolo

Laghetti di San Carlo

006353

Questo invece è il laghetto del Venerocolo

Passo del Venerocolo

009350

Lago del Venerocolo

011323

traccia su ghiaioni

013327

Numerose sono le catene

015325

Le nebbie rendono suggestivo questo tratto

Onde di marea fossili sul masso in primo piano

Valle e Lago di Belviso

Il Rifugio Tagliaferri

020290

021242

Ciao!

023241

024242

La traccia a tratti è esposta!

026190

Il percorso è ben curato, ma a tratti è vietato inciampare!

Incontri...

029191

030192

 

Comments (0)

Loli Back to the Top

Banner
Wherever you go, whatever you do... just smile!

Yuri Parimbelli: la Guida Alpina per la tua escursione!

Banner
Se vi serve una Guida Alpina contattate Yuri: è bravissimo!!! Visitate la sua pagina Facebook!

Insegnanti per il Nepal

Banner
Insegnanti per il Nepal: sostieni anche tu il progetto in ricordo di Roby!
VisitValBrembana
Banner
Sito dedicato alla promozione del territorio brembano, delle sue ricchezze e delle attività ricettive e di servizio della Valle

Il sito www.le mieorobie.com utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookies To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information