Scheda sintetica

  • Punto di partenza e di arrivo: Teveno, fraz. Di Vilminore di Scalve (circa 1140 m)
  • Dislivello complessivo: circa 1000 m (sola salita)
  • Distanza percorsa: circa 9 km
  • Tempo impiegato: circa 2 ore e 40 minuti (sola salita)
  • Punti di appoggio: nessuno
  • Materiale consigliato: normale da scialpinismo; utili ramponi per la crestina finale
  • Difficoltà: BS
  • Traccia GPS: download

 

Per questa escursione, dobbiamo dirigerci sino a Teveno, frazione di Vilminore di Scalve. Poco prima di uscire dall’abitato con direzione Colere, seguiamo la strada verso il campo sportivo e lasciamo l’auto del piccolo parcheggio adiacente al campo da calcio (circa 1140 m). Ora, di fronte a noi, verso ovest, si apre un grande pascolo, attraversato da una mulattiera. Seguiamo la mulattiera verso il lato sud del pascolo e, sempre seguendola, prendiamo a salire nel bosco. Raggiungiamo così la Baita Bassa di Barbarossa (1704 m) e, poco dopo, la Baita di Barbarossa (1832 m). A questo punto, alla nostra sinistra (sud) è ben visibile un invitante canalone, posto proprio sotto la parete nord del Pizzo di Petto, che può essere percorso in discesa. Noi, comunque, continuiamo a salire oltre la Baita di Barbarossa, puntando alla selletta posta a destra (nord) dell’ormai visibile Monte Barbarossa. Raggiunta la selletta (colletto delle Oche; circa 2065 m), lasciati gli sci e, eventualmente, calzati i ramponi, saliamo la breve e facile cresta invasa dai cespugli sino a toccare la vetta del Monte Barbarossa (2148 m). La discesa avviene per la medesima via di salita, salvo che, se le condizioni della neve lo consentono, è più piacevole imboccare il canalone che scende dietro alla parete nord del Pizzo di Petto, dove la neve si mantiene più soffice.

Ecco qualche foto del giretto:


Il percorso

Il pascolo alla partenza: bisogna puntare a sinistra

Si prende questa mulattiera nel bosco

Alla nostra sinistra si vede bene l'eventuale canalone per la discesa

La Val di Scalve

La Baita Bassa di Barbarossa e la parete nord del Pizzo di Petto

Spuntano Redorta e Coca

In vista della meta

Alla Baita di Barbarossa

Gente che sale, gente che scende...

Altri escursionisti sulla cresta finale

Vista

La crestina

Vista verso la conca del Laghetto di Spigorel

La crestina vista dall'alto

016255

017253

Il Pizzo Camino

Dal colletto si può scendere anche verso Lizzola

Anche se la neve è poca, ARTVA sempre addosso e acceso!!!

 

Comments (0)

Loli Back to the Top

Banner
Wherever you go, whatever you do... just smile!

Yuri Parimbelli: la Guida Alpina per la tua escursione!

Banner
Se vi serve una Guida Alpina contattate Yuri: è bravissimo!!! Visitate la sua pagina Facebook!

Insegnanti per il Nepal

Banner
Insegnanti per il Nepal: sostieni anche tu il progetto in ricordo di Roby!
VisitValBrembana
Banner
Sito dedicato alla promozione del territorio brembano, delle sue ricchezze e delle attività ricettive e di servizio della Valle
Explore Romania
Per aiutarti a programmare un fantastico viaggio in una terra ricca di cultura, paesaggi ed emozioni!

Il sito www.le mieorobie.com utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookies To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information