Ulti Clocks content
Statistiche
Salto Triplo
Il DVD delle Cascate del Serio
Banner
Alpe Editrice
Casa editrice specializzata in testi di montagna
Banner


Sono ormai due mesi che ho iniziato a muovermi di notte e esattamente un mese fa ero salito al Bivacco Città di Clusone. Mi ero detto che ci sarei tornato con la neve per rifare lo startrail e quindi eccomi qua...

Anche oggi ero particolarmente teso: tutte le persone a cui racconto che vado in giro la notte mi fanno "terrorismo psicologico"... eppure io sono convinto che alcune cose che facciamo tutti quotidianamente, e che diamo per scontate, siano parimenti pericolose, solo che ci siamo abituati! O anche molti dei giri che ho fatto di giorno, sotto la luce del sole, erano ugualmente pericolosi, anzi, molto di più... o sicuramente è stato più folle e pericoloso quando, intorno ai 18 anni, le sere del fine settimana mi è capitato di mettermi al volante quando non riuscivo a distinguere un triciclo da un camion con rimorchio, eppure allora non me ne preoccupavo più di tanto...

Beh, comunque oggi ero teso... per farmi coraggio pensavo che già una volta sono scivolato nell'abisso, poi qualcuno ha teso la sua mano e mi ha fatto riemergere, ma quell'esperienza è durata abbastanza per capire che la in fondo non c'è dolore ne paura, quindi non c'è nulla da temere... quindi se anche fosse... però è anche vero che, per certo, qui ci sono tante esperienze da vivere e di cui gioire... quindi... quindi è un bel dilemma! Tutto è un compromesso e la linea che separa il buon senso dall'incosciente leggerezza non è mai così netta e marcata come vorremmo...

In ogni caso stanotte sono andato al Bivacco Città di Clusone partendo dal Passo della Presolana. Alla Baita Cassinelli ho preso la traccia che sale per la Valle dell'Ombra anziché il sentiero che normalmente si percorre in estate e che passa sul versante sud della Presolana, essendo la prima più sicura da attraversare con la neve, ma non meno ripida e faticosa!!!

Arrivato al bivacco mi era venuta voglia di proseguire fino al Corzene, tanto la nottata non era eccessivamente fredda e la visibilità perfetta; ma poi ho pensato che ero soddisfatto così, ho sistemato la macchina per le foto, ho fatto quattro passi li vicino e poi mi sono rintanato nel bivacco a sonnecchiare e a lasciare la mente libera di vagare attraverso i pensieri più disparati. Che bello!!!

Ecco qualche foto della nottata e lo startrail in versione invernale con le traccie della mia frontale.:


Nebbie sulla lontana Valle Camonica

La Presolana vista dal Bivacco Città di Clusone

Spegniti, spegniti breve candela! La vita è solo un’ombra che cammina: un povero attore Che incede e si agita sul palcoscenico, e poi non lo si sente più: è una storia raccontata da un idiota, piena di rumori e di rabbia, che non significa niente***

Uno sguardo indietro dalla Baita Cassinelli

Scie di luce

 

*** dal Macbeth di Shakespeare:

 

Out, out, brief candle!

Life's but a walking shadow, a poor player,

That struts and frets his hour upon the stage,

And then is heard no more. It is a tale

Told by an idiot, full of sound and fury,

Signifying nothing.

 

Comments (5)

Loli Back to the Top

Banner
Wherever you go, whatever you do... just smile!

Yuri Parimbelli: la Guida Alpina per la tua escursione!

Banner
Se vi serve una Guida Alpina contattate Yuri: è bravissimo!!! Visitate la sua pagina Facebook!

Insegnanti per il Nepal

Banner
Insegnanti per il Nepal: sostieni anche tu il progetto in ricordo di Roby!
VisitValBrembana
Banner
Sito dedicato alla promozione del territorio brembano, delle sue ricchezze e delle attività ricettive e di servizio della Valle

Il sito www.le mieorobie.com utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookies To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information